Uno spazio libero, autonomo, gratuito, autogestito, indipendente da sponsor di qualunque tipo,
che abbia come finalità la collaborazione e l’aiuto reciproco tra autori esordienti.
Uno spazio accessibile anche a lettori che vogliano commentare criticamentegli scritti degli autori.
Un gruppo di lettura critica, un laboratorio di scrittura autogestito.
U
n angolo libero per scambiarsi informazioni, consigli, link, bandi di concorso,
recensioni inerenti la scrittura, la poesia, ma non solo.
Tutti i partecipanti sono gestori, responsabili dei propri scritti, 
Nessun capo, nessun condottiero.
Un posto dove stare principalmente insieme.
Senza clamori ma in pacata armonia


ATTENZIONE: QUESTO FORUM NON ACCETTA PIU' NUOVE RICHIESTE DI ISCRIZIONE FINO A DATA DA DESTINARSI.


PER ISCRIVERSI BISOGNA RICORDARE CHE:

L'accesso al forum non è automatico ma su richiesta.
Leggere attentamente le regole e la mission di questo forum  indicate a questo link.
Dopo essersi registrati su FFZ e aver letto quanto richiesto, si può chiedete l'iscrizione al forum
cliccando su "unisciti" link a destra in alto.
IMPORTANTE:
lasciare sempre un breve messaggio in area "Benvenuti"
sezione "Mi presento" indicando le ragioni che inducono a richiedere l'iscrizione al forum. 
Non saranno accettate richieste di iscrizione senza la presentazione in area "Mi presento"
Qualunque richiesta senza presentazione sul forum sarà automaticamente respinta
 

Questo forum è un gruppo di lettura e di scrittura autogestito.
Gli amministratori  si riserveranno di accettare o rifiutare la domanda di iscrizione.
  

RIEPILOGO:
1. MISSION DEL FORUM: Leggere attentamente chi siamo e la nostra mission, per capire se è il forum che fa per voi:
CLICCA QUI
2. PRESENTAZIONE SU "MI PRESENTO"
CLICCANDO SU QUESTO LINK: e scrivendo breve presentazione di se stessi e ragioni per cui si richiede l'iscrizione al forum;
3. UNISCITI
CLICCANDO SU QUESTO LINK:
4. INTERAGIRE in attesa di approvazione della richiesta, nelle aree pubbliche del forum.
5. REGOLE E DIRITTI DEI FORUMISTI:
CLICCA QUI (tenendo presente che sono abbondantemente più numerosi i diritti che i doveri).


 
Vote | Print | Email Notification    
Author

In prima persona singolare di Cristaina Pivari

Last Update: 4/30/2009 3:48 PM
4/30/2009 10:57 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,136
Registered in: 11/23/2005
Veteran User
OFFLINE
recensione di Fabio Musati
L'autrice di questo libro conosce la sofferenza: uno scomodo veicolo che permette a uno scrittore, e non solo a lui, di passare dall'altra parte, varcando il confine che ci separa dagli altri, a volte persino da noi stessi.
Sulle scomode panche della sofferenza l'autrice è andata di là, è entrata in empatia con gli altri, col mondo, ed è stato un viaggio che ci ha voluto raccontare: ha seguito una vecchia pazza che saluta tutti i passeggeri di un autobus e che vive le vite di tutti tranne che la sua, ha incontrato la paralitica con gli occhi pieni di gioia perché è riuscita per la prima volta a far sventolare una bandierina, si è sdraiata accanto alla madre di famiglia stufa di vivere che si rimette in forma per essere bella almeno da morta...
Sono spesso donne i personaggi di questi storie che Cristiana Pivari ci racconta "in prima persona singolare". Lo fa sedendosi accanto a loro e facendosi silenziosa membrana di trasmissione dei loro pensieri, che fluiscono liberi e casuali, mentre quelli, i personaggi, sono intrappolati dentro il loro piccolo destino: un corpo paralizzato, la volontà di non ricordare un dolore insopportabile, un amore sbagliato, l'essere diverso dagli altri oppure essere figlio di puttana.
- Provaci! - dice la scritta rossa su un campanello in uno di questi dieci racconti. Provaci a vivere, fallo a tuo modo, nonostante tutto fai sentire la tua voce, fosse anche un urlo, sembra dirci Cristiana Pivari.
La sua scrittura è marcatamente femminile, tutta di cuore ed emozioni. Descrive paesaggi interiori, schizza acquerelli dell'anima, e lo fa con grazia e asciuttezza, con un pizzico di ironia ed evitando le melensaggini e i luoghi comuni. Per questo suo approccio autentico alla scrittura le perdoniamo qualche spiegazione di troppo che qua e là rallentano il flusso di coscienza caratteristico della sua voce. Deve solo prendere piena consapolezza del fatto che i suoi personaggi sono sufficientemente forti, nella loro quotidiana miseria, da non aver bisogno di bastoni didascalici di sostegno.
Una bella prova, questo primo lavoro di Cristiana Pivari.
Una voce personale ed immediata, come quella di una cara zia che non vedevamo da anni e che una sera, all'improvviso, compare in casa nostra dispensandoci bignè alla crema, sorrisi e racconti di vita.
Grazie zia!
http://fabiomusati.blogspot.com/
4/30/2009 11:04 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,443
Registered in: 9/28/2006
Veteran User
OFFLINE
Bellina questa tua recensione Fabio! il tuo solito tocco inconfondibile.
Solo una cosetta non condivido pienamente: nella scrittura di Crstiana le didascalie, chissà perchè, certe volte le vedo bene. Nel senso che la sua è una scrittura ammiccante, con un che di pettegolo - nel senso buono e aggraziato del termine, intendiamoci - e di confidenziale, quindi, in questo contesto così intimista qualche piccola spiegazione qua e là non sta male.
-------------------------------------------
http://digilander.libero.it/giomi.isabella/
http://blog.libero.it/tanysha/
4/30/2009 1:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 565
Registered in: 9/23/2008
Senior User
OFFLINE
Re:
Ce ne fosse stato uno che avesse scritto il mio nome correttamente. A parte quello, alla fine, per riassumere, risulto una zia pettegola. E vabbè, che ci posso fare?[SM=g7258]





----------------------------------------------
L'importante è crederci fino in fondo (alla pagina, perlomeno)
4/30/2009 2:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 566
Registered in: 9/23/2008
Senior User
OFFLINE
Re: Re:
crisaliderosa, 30/04/2009 13.49:

Ce ne fosse stato uno che avesse scritto il mio nome correttamente. A parte quello, alla fine, per riassumere, risulto una zia pettegola. E vabbè, che ci posso fare?[SM=g7258]



Forse stava meglio abbia?
Comunque grazie dell'attenzione ragazzi! [SM=g20549]






----------------------------------------------
L'importante è crederci fino in fondo (alla pagina, perlomeno)
4/30/2009 2:30 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,444
Registered in: 9/28/2006
Veteran User
OFFLINE
Ah Ah!!!
lo sapevo che l'avresti detto!
in effetti, me una mezza dislessica come me, è difficile il tuo nome
-------------------------------------------
http://digilander.libero.it/giomi.isabella/
http://blog.libero.it/tanysha/
4/30/2009 2:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2,136
Registered in: 11/23/2005
Veteran User
OFFLINE
Scusa Ciritsiana...
http://fabiomusati.blogspot.com/
4/30/2009 3:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 567
Registered in: 9/23/2008
Senior User
OFFLINE
Re:
newat49, 30/04/2009 14.48:

Scusa Ciritsiana...


Dai Flavio e Clarabella, scherzavo! [SM=g1440738]







----------------------------------------------
L'importante è crederci fino in fondo (alla pagina, perlomeno)
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
NUOVA DISCUSSIONE
 | 
RISPONDI
Cerca nel forum




 Clicca qui per iscriverti a fiae
Clicca qui per iscriverti
alla mailing list del forum
(solo per gli iscritti al forum FFZ)
 


Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:33 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com